Tisane

Le tisane

Il più antico modo di somministrare i principi attivi delle piante è quello della tisana, procedimento che estrae la sostanza attiva dal vegetale. La tisana si può trovare sotto forma di:

Infuso

Preparazione

Aggiungere acqua bollita alle erbe e lasciarle in infusione per un tempo tra i cinque ed i dieci minuti.

Questo tipo di preparazione viene utilizzato per tutte le droghe (piante officinaliessiccate) ricche di componenti volatili, di aromi delicati, di principi attivi che sidisperdono per l’azione del calore e dell’acqua.

Un infuso si prepara in modo simile ad un tè.

Quantità

La quantità standard dovrebbe essere preparata giornalmente

Quantità: 30 grammi di tisana per 500ml d’acqua;

Utensili: teiera con coperchio , colino, tazza da tè.

Procedimento

Portare l’acqua vicino al punto di ebollizione, ma non a completa ebollizione, poiché questa condizione disperderebbe nel vapore i preziosissimi oli volatili.

Mettere le erbe in una brocca di vetro o terracotta con coperchio, e versare l’acqua calda sull’erba. Lasciare in infusione per massimo 10 minuti, poi filtrare.

Utilizzo

L'utilizzo degli infusi dovrebbe essere immediato; eccezionalmente si possono conservare in una caraffa in luogo fresco per qualche ora ed in frigorifero per non più di 24 ore

Infuso

Decotto

Preparazione

Aggiungere all’acqua fredda le erbe e farle bollire per non più di venti minuti.

Si adopera nel caso di radici, di cortecce, di rametti e di alcuni tipi di bacche.

Consigliabile prepararlo giornalmente in quantità sufficiente per tre dosi.

Quantità

Quantità 30 grammi di erba medicinale essiccata in 750 ml di acqua che si riducono a circa 500ml con l’ebollizione.

Procedimento

Mettere la tisana in un pentolino e versare dell’acqua fredda lasciarla bollire per non più di 20 minuti finché il volume dell’acqua si riduce di un terzo.

Spegnere e lasciare in infusione per altri 10 minuti.

Filtrare attraverso un colino in una caraffa.

Utilizzo

Anche i decotti come gli infusi devono essere consumati moderatamente caldi o tiepidi, mai bolliti o troppo freddi.

Possono essere utilizzati anche per far bagni ad alcune parti del corpo, e per impregnare compresse di garza o di cotone da applicare sulla pelle.

Quando assumere gli infusi e decotti

A seconda del loro scopo, le tisane vanno assunte in orari differenti:

  • al mattino a digiuno quelle depurative, lassative, diuretiche
  • a metà mattina e a metà pomeriggio quelle antisettiche, antireumatiche, antitosse, cardiotoniche
  • prima dei pasti: 20 minuti prima quelle ricostituenti ed antiacidi;
  • dopo i pasti: quelle digestive e sedativeprima di andare a dormire quelle sedative e lassative.